Perché e quando andare dal dentista

Home/Perché e quando andare dal dentista
Perché e quando andare dal dentista 2020-01-27T12:27:06+02:00
  • Perché e quando andare dal dentista

Sono purtroppo molti gli italiani che si recano dal dentista solo in occasione di specifiche problematiche. Purtroppo le cure dentali sono tanto più rapide e indolore, quanto più rapidamente ci si prende cura della specifica problematica.

Per avere denti sempre sani e un sorriso smagliante è quindi fondamentale andare periodicamente dal dentista, non solo per l’igiene periodica, ma anche per verificare la salute della bocca.

Le visite periodiche

In linea generale sarebbe opportuno recarsi presso lo studio dentistico almeno un paio di volte all’anno. Questo in situazione ottimale, quindi nel momento in cui non si sono ancora manifestate problematiche di alcun tipo. In queste occasioni il medico odontoiatra si preoccuperà di verificare lo stato di salute dei denti e delle gengive, intervenendo tempestivamente nel caso in cui si manifesti qualsiasi tipologia di problema.

Risolvere piccoli problemi, come ad esempio un dente leggermente scheggiato o una minuscola carie, permette di ottenere un sorriso sano in brevissimo tempo, senza doversi sottoporre a molteplici interventi curativi nel corso del tempo.

Prima della visita solitamente si effettua anche il detartraggio, la rimozione del tartaro che si annida tra i denti, una tra le principali cause della carie e di molteplici problemi dentali.

Quando andare dal dentista

Molti ritengono che per i bambini non necessitino di andare dal dentista, almeno fino a quando non si saranno sviluppati tutti i denti definitivi.

Come ci suggerisce anche il dentista di Salerno Sante Vassallo invece sarebbe opportuno effettuare almeno una prima visita di controllo già vero i 3-4 anni. In questo periodo infatti è possibile verificare lo sviluppo dei denti ed eventualmente intervenire ove necessario. Alcuni bambini infatti già a questa età possono mostrare problemi nella dentizione. Oltre a questo è fondamentale che il bambino sviluppi un sentimento di fiducia nel dentista, che non lo tema sin dalla prima visita. Se si conduce un bambino dal dentista per la prima volta in occasione di un dolore ai denti, chiaramente è più probabile che egli associ il medico ad una situazione dolorosa e spiacevole.

Che professionista scegliere

Ognuno di noi ha il diritto di preferire il medico che più gli aggrada, non esistono regole sotto questo punto di vista. È però vero che quando si tratta di studio dentistico non tutte le realtà sono uguali tra loro. Sarebbe infatti opportuno rivolgersi ad uno studio che sia in grado di offrirci qualsiasi tipo di cura, di intervento o di trattamento.

Gli studi dentistici più completi offrono cure dall’ortodonzia fino all’implantologia dentale, in modo da poter instaurare con il proprio medico odontoiatra un rapporto di fiducia, che possa poi perdurare nel tempo e eliminare l’infondata paura del dentista. In questo modo si avrà la certezza di ottenere sempre le cure migliori possibili, anche quando si tratta semplicemente di una visita periodica o dell’igiene dentale regolare.

Uno studio dentistico completo oggi deve essere in grado di proporre ai propri pazienti qualsiasi tipo di intervento, a partire dalla corretta diagnosi della problematica in atto, per arrivare sino ai trattamenti estetici come lo sbiancamento dentale o agli interventi più complessi, come ad esempio l’implantologia guidata o la produzione di protesi.

Concludiamo ricordando che alla base di una bocca sana deve esserci, oltre ad un bravo dentista, una corretta igiene orale costante ed accurata.

Autore: Luigi T.
Data ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2020
Top