Come pagare il dentista a rate

Home/Costo del dentista: quanto costa una visita?/Come pagare il dentista a rate
Come pagare il dentista a rate 2019-05-12T09:38:09+02:00
  • Come pagare il dentista a rate

Quando si deve andare dal dentista, una delle cose che ci preoccupano è senza dubbio il momento in cui si dovrà procedere con il pagamento. Infatti, quando si va dal dentista, spesso si deve pagare un compenso molto alto.

Dunque, come pagare il dentista a rate è una delle prime domande che ci si pone. Sembrerà una questione abbastanza banale, e che basti mettersi d’accordo con il dentista, in realtà vi è più di un’opzione per poterlo fare.

Nel nostro articolo andremo a vedere come fare per affrontare il pagamento del dentista, e in particolare come farlo a rate.

Come pagare il dentista a rate: i metodi

PagoDil: gruppo finanziario Cofidis

Uno dei metodi di pagamento rateale della parcella del dentista è PagoDil, sistema di dilazione del pagamento offerto dal gruppo finanziario Cofidis.

Trattasi di una semplice suddivisione rateale della spesa della fattura del dentista, e non vi sono applicati costi aggiuntivi, né per eventuali interessi, né tantomeno spese di attivazione pratica.

In poche parole, si pagherà la stessa cifra che avremmo pagato se avessimo ottemperato in un’unica soluzione direttamente allo studio dentistico.

Tra le opzioni a cui si può attingere è sicuramente una delle più vantaggiose, in quanto è come fare un classico finanziamento senza però dover pagare interessi in più.

Tra i dentisti sono oramai molti quelli che collaborano con Cofidis, in quanto è un prodotto che permette di accaparrarsi più clienti.

Vantaggi

Tra i vantaggi significativi vi è che la possibilità di optare per il pagamento in automatico tramite conto corrente.

Inoltre, con PagoDil si può arrivare a dilazionare fino a 72 rate, comunque a tasso 0.

La spesa che si dilaziona tramite finanziaria, sarà possibile scaricarla per intero tramite la dichiarazione dei redditi dell’anno in corso. Questo anche se le cure dovute non terminano nell’anno ma si prolungano in quello successivo.

Accordo diretto per pagare il dentista a rate senza finanziamento

Un secondo sistema è sicuramente quello di mettersi d’accordo con il proprio dentista, visto che in tutta Italia stanno cominciando ad estendersi delle soluzioni autonome da parte dei professionisti dentali.

Sono infatti molti i dentisti che si accordano con i pazienti per pagamenti di cifre mensili che possono scendere anche fino a soli 50 euro, questo pur di andare incontro al cliente e allo stesso tempo non perdere lavori.

Cure dentistiche a un tasso agevolato

Una possibilità è quella riservata ad alcune categorie di lavoratori, i quali possono contare su una sorta di “cassa assistenziale” (come enpam), che in caso di spese mediche (quindi anche quella del dentista) interviene coprendo in parte o totalmente la spesa del dentista.

Nel caso la spesa sia coperta solo in maniera parziale, vi sono molte aziende che si offrono di coprire comunque l’intera spesa, defalcando quanto dovuto dallo stipendio mensile, togliendo una parte della rata ogni mese fino a copertura dell’importo da saldare.

Prestito per cure dentistiche

L’ultima alternativa è quella di scegliere un finanziamento in via autonoma, in modo da scegliere tutte le opzioni a disposizione. L’unico aspetto negativo di questa opportunità è quello dei costi, perché prevedono degli interessi.

La cosa da tenere presente, è che oramai ad oggi non esistono quasi più pazienti che pagano il compenso del dentista in un’unica soluzione.

Autore: Luigi T.
Data ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2019
Top