Danni ed effetti del fumo sui denti e sulle gengive

Quali sono i danni del fumo sui denti e sulle gengive? Leggi la nostra guida aggiornata per scoprire tutti gli effetti della sigaretta sulla tua salute orale.

Il fumo espone i denti al tabacco e alla nicotina, di conseguenza, è probabile che finirai per avere denti gialli, macchiati, e alito cattivo.

Danni ed effetti del fumo sui denti e sulle gengive

Inoltre, più fumi, più il tuo senso del gusto ne risente.

Come se non bastasse, il fumo abbassa l’efficacia del tuo sistema immunitario, mettendoti a rischio di numerose patologie orali come la parodontite ed il cancro orale.

Se vuoi conoscere quali sono gli effetti del fumo sui denti e sulla salute orale in generale, leggi questa guida per scoprire quello che ancora non sai ancora.

Denti gialli

La prima e più ovvia causa, oltre che la più visibile, è quella di sviluppare denti ingialliti e macchiati.

Come rimuovere le macchie di fumo dai denti

La nicotina e il catrame presenti nel fumo possono ingiallire i denti, e lavarli più volte al giorno, magari con un dentifricio apposito per fumatori, è il minimo che tu possa fare per migliorarne l’aspetto.

I dentifrici per fumatori, come White Pro (qui il sito ufficiale) o ancora come Pearl Drops contro le macchie di fumo e di nicotina, contengono ingredienti speciali che aiutano a combattere l’ingiallimento dei denti derivante dalla sigaretta.

La corretta igiene orale non solo previene le macchie, ma protegge anche dalle malattie gengivali.

Leggi anche la nostra recensione con le opinioni su White Pro oppure vai direttamente sul sito ufficiale di White Pro >>

Puoi anche provare a sbiancare i denti a casa usando un dentifricio fai da te realizzato con alcune gocce di acqua ossigenata o con del bicarbonato di sodio. Attenzione però a non usare una soluzione troppo forte di acqua ossigenata, né a mischiare le due cose, altrimenti rischi seriamente di danneggiare i denti.

Se non sai cosa stai facendo, o non sei sicuro, chiedi sempre prima al tuo dentista.

I dentifrici sbiancanti funzionano?

Anche se lavare i denti più frequentemente può aiutare a prevenire le macchie di fumo, il dentifricio può fornire pochi risultati in caso di grave ingiallimento.

In questo caso, probabilmente avrai bisogno di un prodotto pensato proprio allo sbiancamento dei denti, come le strisce sbiancanti o i collutori sbiancanti.

Questi prodotti possono rimuovere efficacemente le macchie sulla superficie dei denti, ma non sono in grado di renderli completamente bianchi.

A seconda della gravità, potrebbe essere necessario fare uno sbiancamento professionale da un dentista.

Anche se un trattamento professionale elimina le macchie, i risultati non dureranno se continui a fumare, e potresti doverlo ripetere ogni anno.

Alito cattivo da fumo

“L’alito da fumatore” è un altro problema se fumi.

L’alito cattivo, o alitosi, è dovuto ai primi stadi delle malattie gengivali ed è anche connesso alla bocca secca dovuta alla diminuzione di salivazione legata al fumo.

Ecco alcune opzioni per aiutarti ad eliminare l’alito del fumatore:

  • Lava i denti almeno due volte al giorno e usa il filo interdentale almeno una volta al giorno;
  • Aumenta l’assunzione di liquidi per prevenire la bocca secca;
  • Usa un collutorio antibatterico;
  • Mastica una gomma senza zucchero, che stimola la salivazione;
  • Succhia una mentina.
  • Programma delle pulizie dentali regolari per rimuovere la placca e il tartaro dai denti.
  • Riduci il fumo, o smetti del tutto; è la migliore soluzione per la salute della tua bocca ma anche di tutto il tuo corpo.

Cancro orale, malattie parodontali e perdita dei denti

Secondo uno studio di Cancer.org, il fumo è una delle cause maggiori di rischio legate al cancro orale.

Secondo un altro studio condotto da 6 ricercatori (P.M. Preshaw, L. Heasman, F. Stacey, N. Steen, G. I. McCracken e P. A. Heasman) e pubblicato su Pubmed, sono state seguite, per 12 mesi, 49 persone che fumavano e avevano malattie gengivali croniche. I partecipanti hanno smesso di fumare con l’uso di una terapia sostitutiva della nicotina, con i farmaci e con una consulenza psicologica.

Alla fine dei 12 mesi, circa un quinto di loro aveva smesso di fumare, notando dei miglioramenti significativi nella propria salute orale.

Altre fonti scientifiche dimostrano che smettere di fumare riduce il rischio di insorgenza e progressione delle malattie gengivali.

I fumatori hanno circa l’80% di rischio in più di sviluppare una malattia parodontale rispetto a coloro che non fumano, e di perdere i denti perché le ossa che li sostengono si indeboliscono e non sono più in grado di sostenerli.

Le sigarette elettroniche sono migliori per la salute dei denti?

Considerando che le sigarette elettroniche non contengono tabacco, molte persone credono che il vaping sia migliore per la propria salute orale rispetto al fumo “classico”.

In realtà, il vapore contiene nicotina, che rimane comunque dannosa per i denti. Inoltre, le sigarette elettroniche contengono altre sostanze chimiche e metalli pesanti che fanno male al corpo e ai denti.

La nicotina contenuta in questi prodotti può comunque danneggiare il tessuto gengivale e ridurre la produzione di saliva, con conseguente alito cattivo, gengive ritirate e perdita dei denti.

Come il fumo danneggia denti e gengive

Smettere di fumare fa stare meglio perché riduce la probabilità di sviluppare malattie gengivali.

La malattia gengivale, chiamata anche malattia parodontale o parodontite, è un’infezione che colpisce il bordo delle gengive.

Si sviluppa quando il tartaro e i batteri si accumulano sulle gengive o sotto la sacca gengivale, provocando un’infiammazione.

La malattia gengivale è collegata al fumo perché le persone che fumano tendono ad avere più tartaro sui denti rispetto ai non fumatori.

La nicotina nel tabacco riduce inoltre la produzione di saliva, rendendo più facile l’accumulo di batteri in bocca, con tutte le conseguenze negative che ne conseguono.

Smettere di fumare oggi per avere benefici immediati

Non è mai troppo tardi per smettere, e anche se hai fumato per molto tempo vedrai comunque dei benefici immediati e a lungo termine.

Smettere di fumare non solo protegge i tuoi denti, ma ti aiuta anche a abbassare la possibilità di contrarre:

  • cancro orale
  • malattie polmonari
  • malattie cardiache
  • altri problemi di salute

Poiché il fumo indebolisce il sistema immunitario, diventa anche più difficile per il corpo combattere le infezioni.

Come smettere di fumare e migliorare la propria salute orale

Ecco alcuni consigli per aiutarti a smettere di fumare e migliorare la tua salute orale.

Evita i fattori scatenanti

Stare vicino ad altre persone che fumano può intensificare il tuo desiderio.

Fai del tuo meglio per evitare persone e luoghi dove sei tentato di fumare.

Tieniti occupato

Tenersi occupati può aiutarti a gestire la voglia di sigaretta. La mente può concentrarsi solo su una cosa alla volta. Se senti il desiderio di fumare, inizia un’altra attività o un nuovo progetto.

Considera la terapia sostitutiva alla nicotina

Usare un cerotto alla nicotina o masticare una gomma alla nicotina può ridurre la voglia di sigaretta. Attenzione: è possibile sviluppare una dipendenza da nicotina con questi tipi di prodotti.

Ricordati perché stai smettendo

Ognuno ha una motivazione per smettere. Alcuni vogliono migliorare la loro salute generale, altri lo fanno per la loro famiglia, altri ancora solo per risparmiare denaro.

Rifletti regolarmente sul perché stai abbandonando l’abitudine al fumo, e questo può aiutarti a superare i forti impulsi.

Se sgarri, non abbatterti

Se ti ritrovi ad accendere una sigaretta e poi ti senti in colpa, non abbatterti e non pensare che sia impossibile smettere. Molte persone sperimentano delle battute d’arresto mentre smettono. Rimani positivo.

Segui una terapia

A volte per smettere di fumare può essere necessaria una terapia comportamentale, che ti può aiutare se sei più propenso a fumare quando sei stressato o turbato.

Fumo e salute dei denti, le conclusioni

Il fumo ha un impatto negativo sulla tua salute orale, aumenta il rischio di malattie gengivali, di perdita dei denti, di sviluppare alito cattivo e di contrarre il cancro orale. Il miglior regalo che puoi fare ai tuoi denti è smettere di fumare.

Se non sei ancora pronto a smettere, ricorda comunque di prenderti cura dei tuoi denti: assicurati di spazzolarli almeno due volte al giorno e usa il filo interdentale quotidianamente. Vai dal dentista almeno due volte all’anno per combattere le malattie gengivali e per prevenire le macchie sui denti.

Inserisci un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here