Bite per bruxismo: quali i migliori? Come funziona?

Home/Bite per bruxismo: quali i migliori? Come funziona?
Bite per bruxismo: quali i migliori? Come funziona? 2018-07-20T19:17:20+00:00
  • Bite per bruxismo: quali i migliori? Come funziona?

I bite per bruxismo sono oramai qualcosa entrato nella vita di tutti i noi, ma vi sono ancora molte persone che non sanno di cosa stiamo parlando. Dunque, oltre ad entrare nel dettaglio di quali siano i migliori bite per bruxismo, e se funzionino o meno, introdurremo anche quello per cui questi prodotti fungono da soluzione.

Bite e bruxismo: cosa sono entrambi?

Bite e bruxismo: cosa sono entrambi?

Bite e bruxismo: cosa sono entrambi?

Bruxismo: cause

Quando parliamo di bruxismo, ci riferiamo a quel fenomeno notturno e involontario che chi dorme fa con i denti, ovvero digrignare i denti fino a farli stridere. Tale fenomeno è dovuto alla contrazione della muscolatura masticatoria, e per gli esperti che da anni analizzano il fenomeno si tratta di una parafunzione, cioè un movimento fine a sé stesso e senza uno scopo preciso.

Principali cause del bruxismo:

  • predisposizione familiare;
  • malformazioni della mandibola;
  • mal occlusioni dentali;
  • stress.

Si parla di bruxismo anche quando si ha la tendenza a stringere i denti durante il giorno.

Sintomi del bruxismo

Come si può riconoscere il bruxismo? Ecco i principali segnali a cui fare attenzione:

  • rumore di sfregamento (ovviamente questo lo sente la persona che dorme accanto);
  • dolore e rigidità nell’articolazione mascellare;
  • dolore facciale;
  • mal di testa;
  • mal d’orecchi;
  • talvolta interruzione del sonno;
  • denti consumati, con maggiore sensibilità;
  • recessione gengivale (gengive ritirate).

Rimedi: Bite notturno per non digrignare i denti

A questo punto, vediamo cosa sia un bite, che tradotto alla lettera significa morso. Si tratta di una mascherina che crea una barriera protettiva tra le due arcate dentarie. Il bite nasce già per sopperire alla malocclusione, ovvero quando il morso non è corretto e quindi l’arcata dentaria superiore non si interseca alla perfezione con quella inferiore.

Il bite è considerato come un valido aiuto per il fenomeno del bruxismo.

Migliori Bite bruxismo: quale scegliere?

Vi sono molte opportunità in termini di bite per bruxismo, andiamo a vedere quelli che al momento sono ritenuti i migliori 5 in circolazione.

4 x Bite Dentale Notturno Automodellante

Il primo che vogliamo inserire nella lista è un bite per bruxismo che è davvero completo. Trattasi di un prodotto progettato e realizzato per chi soffre di questo problema, che presenta un design innovativo e sottile, ed è utile anche a risolvere altre problematiche come quella del russamento. Tale prodotto serve a rilassare i muscoli della mascella, alleviando quindi tutte le problematiche che sono causa del fenomeno sopra descritto.

Un prodotto che essendo molto confortevole non preclude il suo utilizzo notturno, e ha una durata decisamente interessante, perché è garantito almeno 24 mesi. Il materiale è di ottima qualità e non è per niente invasivo. In genere gli allineamenti dentali non sono mai similari, in ogni caso questo prodotto si adatta a moltissimi tipi di conformazioni dentali.

Bite dentale per bruxismo automodellante 4 unità

Prodotto studiato per essere un rimedio contro il bruxismo, ma che si adatta anche ad un utilizzo sportivo. Uno dei valori aggiunti è che si conforma ad ogni tipo di dentatura. Nel caso di leggera divergenza con il proprio morso, è facilmente livellabile con l’ausilio del proprio dentista. Non essendo scomodo, si presta alla risoluzione dei problemi di bruxismo senza per questo disturbare il sonno.

Doctor bite pro

Prodotto che si inserisce tra i migliori per una serie di ragioni. Vediamo quali:

  • È adatto sia per uomini che per donne, ma anche fino ai 12 anni di età, quindi utile per combattere il bruxismo fin dall’età pre-adolescenziale.
  • Questo prodotto ha la facoltà di migliorare la respirazione notturna, non solo, rilassa in maniera decisa i muscoli del viso e aiuta ad alleviare i sintomi che derivano dalla problematica del bruxismo. Parliamo nello specifico del dolore al collo, usura dei denti, emicrania, insonnia e dolore alle spalle.
  • Il comfort è garantito, ciò grazie al suo spessore ridotto e alla sua realizzazione fatta rispettando i canoni dell’ergonomia.

Questo bite è garantito almeno 2 anni.

Kindax 2Pcs Bite Dentale Automodellante

Anche questo prodotto, oltre ad essere un eccellente rimedio al fenomeno del bruxismo, come il precedente è utile per alleviarne i sintomi fastidiosi. Uno dei vantaggi è che si tratta di un dispositivo automodellante, nato per creare un’ottima protezione ai denti indifferentemente dal tipo di malocclusione. Per questo si tratta di uno dei principali bite per bruxismo consigliato dai dentisti.

Per poterlo modellare basta seguire un procedimento molto semplice, che consiste nel far bollire l’acqua in un contenitore, inserire il bite per ammorbidirlo e modellarlo intorno ai denti facendo pressione con le dita. In pratica, lo stesso sistema che il dentista usa quando deve prendere il calco dentale. È possibile modellarlo più di una volta al fine di ottenere una perfetta dentatura.

Oveo Bite dentale automodellante per bruxismo

Realizzato con materiale dentale, è studiato per renderlo resistente anche ad alte pressioni. Quindi, sebbene garantito 2 anni, è possibile che possa durare anche più a lungo. È semplice da indossare e non risulta per niente invasivo, senza sentire una sorta di corpo estraneo nella bocca, potendo quindi riposare bene durante la notte. È un prodotto che funziona sia su uomini che donne, e a qualsiasi età, bambini compresi. Trattasi di un prodotto interamente europeo, progettato e realizzato all’interno del nostro continente.

Essendo automodellante, non sarà difficile modellarlo sulla base del proprio morso, e quindi indipendentemente dal tipo di chiusura non corretta che si ha tra i denti superiori e quelli inferiori, si potrà utilizzare questo interessante bite per bruxismo. In questo modo, non solo migliorerà la qualità della vita di chi lo utilizza, ma allevia anche quei sintomi che generalmente sono associati al bruxismo, di cui abbiamo giù parlato in precedenza.

Bite bruxismo: funziona davvero?

La risposta a questa domanda non è forse quella che molti si aspettano, ma dopo aver sentito parlare molti dentisti, è quella che effettivamente rimane la più valida. Il bite è uno strumento molto utile, ma non è una cura e non elimina il bruxismo.

Cosa dicono i dentisti

Detto questo, i dentisti e gli esperti non sono contrari a questo supporto, perché dicono che è perfetto come prima soluzione al fine di evitare spiacevoli conseguenze come l’erosione dello smalto, il consumo del dente e della dentina, lesioni e sollecitazioni dei tessuti che sono a sostengo dei denti, la recessione gengivale e infine la frattura delle cuspidi.

Rimane il problema che sebbene blocchino questi problemi, e giungano ad alleviare anche problematiche inerenti al bruxismo come dolore al collo, cefalea, emicrania e similari, non le elimina. Questo per dire che, si tampona il problema, ma non lo si risolve, il problema rimane sempre lì. Ciò comporta che, sebbene ci sembri di aver risolto il problema con il bite, spesso ci si renda conto che alcune problematiche annesse ci siano ancora. Vi sono persone che continuano a manifestare dolori localizzati ed emicrania, nonostante utilizzino il bite per bruxismo.

Digrignare i denti: il problema proviene dall’inconscio?

Secondo alcune teorie, per eliminare in modo definitivo il bruxismo si deve andare nell’inconscio, e per farlo una delle tecniche più adatte pare essere l’ipnosi. Altri sistemi sono le tecniche psico-corporee, come la visualizzazione, la meditazione e la respirazione. Il tutto però rimanendo legati all’uso notturno del bite.

Autore: Luigi T.
Data ultimo aggiornamento: 20 luglio 2018
Top