Mascherine per denti storti: come funzionano e quanto costano

Home/Tipi di apparecchi dentali. Quale scegliere?/Mascherine per denti storti: come funzionano e quanto costano
Mascherine per denti storti: come funzionano e quanto costano 2016-12-03T18:26:52+00:00

Le mascherine per correggere la posizione dei denti storti (Invisalign), o più elegantemente, produrre un riallineamento dentale, sono in realtà un’alternativa agli apparecchi cosiddetti fissi.

Originariamente sono state studiate per gli adulti ma in tempi piuttosto recenti sono state adottate anche per l’applicazione sui ragazzi. Moltissimi ragazzi si vedono prescrivere dal loro dentista l’applicazione di un apparecchio per la correzione della posizione dei denti, spesso disallineati, con conseguenti problematiche di masticazione e non solo.

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SU INVISALIGN
(libro in inglese)

In questi casi, in genere vengono utilizzati apparecchi fissi, quelli classici, con le placchette sui denti a forzarne la posizione nel senso voluto. Si tratta di apparecchi molto affidabili in termini di funzionalità ma presentano due tipi di problemi: la presenza delle placchette sui denti limita l’igiene dentale, la ostacola, costringendo il portatore ad una notevole attenzione nel mantenimento della corretta igiene.

Il secondo problema è di carattere estetico, che si trasforma spesso in problema psicologico di accettazione dell’apparecchio stesso. Infatti, sovente i ragazzini sono piuttosto crudeli tra loro, così il disagio legato all’avere in bocca questo tipo di apparecchio può trasformarsi in rifiuto vero e proprio qualora il ragazzo subisca per questo le prese in giro e il dileggio altrui.

Che si tratti di un adulto o di un ragazzino, la mascherina risolve entrambi questi problemi: è trasparente, costruita in policarbonato, un materiale plastico, fatta su misura dell’arcata dentale della persona cui è destinata, in pratica come un guanto perfetto che ricopre totalmente la parte rendendosi totalmente trasparente e invisibile, anzi, ancora meglio, molti degli utilizzatori riferiscono un miglioramento estetico istantaneo al momento in cui la si indossa.

Come è fatta e come funziona la mascherina Invisalign?

Il primo passo per realizzare una mascherina consiste nel prendere una impronta dell’arcata dentale. Questa viene scansionata al computer e visualizzata in 3D.

L’immagine così ottenuta viene elaborata simulando lo spostamento di ogni singolo dente fino a giungere al riallineamento desiderato. Tutta la dinamica realizzata viene suddivisa in tanti step, ciascuno dei quali realizza una conformazione che corrisponde a ciascuna mascherina del programma correttivo, si realizzano così le mascherine in materiale plastico che si adatta di volta involta perfettamente alla nostra bocca.

Applicando la mascherina, essendo questa realizzata in materiale plastico, quindi dotato di una certa elasticità, si adatta immediatamente e perfettamente alla nostra dentatura, forzando però, da subito lo spostamento dei denti verso la posizione voluta dal dentista.

La mascherina può essere rimossa, ma deve essere portata almeno 20 ore al giorno pena l’inutilità del trattamento.

Ovviamente la mascherina necessita di un certo tempo a modificare la posizione dei denti, circa due settimane per ogni step, quindi deve essere cambiata ogni 15/20 giorni.

In pratica il trattamento di riallineamento è come una corsa a staffetta: ogni mascherina passa il testimone a quella successiva che realizza la sua parte di correzione fino a raggiungere il risultato complessivo desiderato e risultante ancora prima di partire dalla simulazione al computer.

Poiché la bocca è dinamica, si trasforma, nel corso del trattamento potrebbe essere necessario rifare l’impronta in modo da aggiornare l’elaborazione al computer secondo la nuova situazione che è andata realizzandosi fisiologicamente.

Sembrerebbe tutto perfetto, in realtà la validità della mascherina è limitata ai casi di correzione lieve e media. E’ applicabile anche ai casi più complessi ma si riduce la certezza del risultato.

Qualora il riallineamento sia complesso, è sempre preferibile il classico apparecchio fisso che da maggiori garanzia di risultato.

Quanto costa il trattamento con mascherine per correggere la posizione dei denti Invisalign?

Il costo del trattamento con la mascherina cambia con la durata, legata alla complessità di riallineamento: si può considerare una base di partenza di 2600 Euro per i casi lievi, fino a 4600 Euro per i casi complessi, con un intermedio di costo di circa 3600 Euro nei casi di media complessità.

ECCO QUELLO CHE DEVI SAPERE SU INVISALIGN
(libro in inglese)