Tipi di apparecchi dentali. Quale scegliere?

Home/Tipi di apparecchi dentali. Quale scegliere?
Tipi di apparecchi dentali. Quale scegliere? 2016-12-03T18:28:18+00:00

A volte, si ha un poco la sensazione che l’applicazione di un apparecchio dentale risponda a esigenze di business più che di reale bisogno e questo deriva dal numero di pazienti dei dentisti che “necessitano” di un apparecchio.

L’apparecchio per i denti serve davvero?

Possibile che sempre più persone abbiano bisogno dell’apparecchio? Non si starà esagerando andando a correggere anche difetti quasi impercettibili che difficilmente possono dare problemi funzionali, pur di prescrivere un apparecchio il cui costo certamente incide sul bilancio familiare, ma è sensibile anche per la tasca di chi incassa?

Un famoso uomo politico soleva dire che a pensare male si fa peccato…ma quasi sempre si azzecca.

Il nostro consiglio è di affidarvi ad un professionista, che sarà in grado di darvi un consiglio serio sulla reale utilità di un apparecchio per i denti. In questa maniera avrete la certezza di doverlo acquistare solo se realmente necessario.

Il dentista certamente indicherà anche il tipo di apparecchio che serve. Difficilmente potremo metterci a discutere col dentista su quale tipo di apparecchio adottare, dovremo solo decidere se accettare o respingere la proposta/prescrizione.

Però, almeno per curiosità e per sapere di che cosa si parla quando il dentista ci parlerà di apparecchio, andiamo a fare una panoramica (non sto parlando di una radiografia) sui vari tipi di apparecchio utilizzati e quale e perché utilizzato nei vari casi.

DENTISTI IN CROAZIA
PROFESSIONISTI E PREZZI BASSI

Apparecchi per i denti nei bambini

Bisogna innanzitutto scindere in due i casi: quando portiamo il nostro bambino ad un controllo dal dentista mentre ha appena finito di mettere i dentini da latte, il dentista concentrerà l’attenzione su come le ossa facciali del bambino si stanno formando.

La mascella e la mandibola sono ancora in formazione, malleabili, facilmente modificabili, quindi se il dentista nota una anomalia di formazione o di posizione di queste ossa, come un ipo- o iper-sviluppo, un arretramento o avanzamento, difetti di morso o malocclusioni, cioè anomalie di sovrapposizione e corrispondenza dei dentini alla chiusura della bocca, può prescrivere l’applicazione di un apparecchio mobile proprio per correggere queste anomalie di sviluppo scheletrico.

Il campo di età in cui si agisce in questo senso, è tra i 5 e i 9 anni, cioè fino all’età in cui si presume sia completato il cambiamento di denti, la sostituzione dei dentini da latte con i denti definitivi.

Tra i 10 e i 12 anni, l’attenzione si focalizza sull’allineamento dei denti, per avere una corretta masticazione e un corretto assetto sulla postura.

Apparecchio fisso

Un difetto di allineamento si corregge tramite un apparecchio fisso, un apparecchio, cioè, come si vede spesso nei ragazzini, che si applica alla bocca del ragazzino e non lo si toglie sino a che il dentista non ritiene ottenuto il risultato atteso, generalmente non prima di sei mesi.

Questo apparecchio provoca un fastidio dopo l’applicazione ma l’assuefazione da parte di chi lo porta è piuttosto rapida. Il difetto di questo apparecchio è duplice: innanzitutto le placchette che mantengono nella posizione voluta i denti ostacolano non poco la pulizia dei denti; occorre impegno e attenzione a eseguire correttamente l’igiene orale.

Il secondo aspetto negativo di questo tipo di apparecchio è legato all’estetica. I ragazzini sanno essere a volte anche cattivi e crudeli. Chi porta l’apparecchio già vive una condizione di disagio e sentirsi preso in giro dagli altri ragazzi non aiuta proprio.

Mascherine dentali trasparenti

La tecnologia è corsa in aiuto anche in questo caso. Da poco tempo, si è diffuso l’utilizzo di mascherine dentali trasparenti (Invisalign), pressoché invisibili una volta indossate e rimovibili.

Il vantaggio estetico è assolutamente indiscutibile e anche la loro caratteristica di poter essere rimosse è molto utile nel facilitare l’igiene orale. La mascherina è fatta su misura di chi la deve portare e provoca un allineamento graduale dei denti.

Mano a mano che realizza il suo grado di allineamento, diventa inutile e deve essere sostituita per realizzare il grado correttivo successivo. Questa sostituzione deve avvenire ogni due settimane.

DENTISTI IN CROAZIA
PROFESSIONISTI E PREZZI BASSI