Sbiancamento dentale dal dentista. Quanto costa e come funziona?

Home/Sbiancamento dentale/Sbiancamento dentale dal dentista. Quanto costa e come funziona?
Sbiancamento dentale dal dentista. Quanto costa e come funziona? 2017-06-22T17:43:00+00:00
Strisce bianche per i denti, le migliori del mercato
Mancano solo minuti
per l'offerta di BioWhite®
Spedizione gratuita e pagamento alla consegna »

Non vi è nessun dubbio che un bel sorriso con denti bianchi e luminosi sia più accattivante di un sorriso grigio o giallognolo.

Chi cerca uno sbiancamento dentale, lo fa per motivi puramente estetici, non esiste alcuna motivazione di carattere sanitario per lo sbiancamento. Detto questo, occorre fare subito un distinguo tra le due possibilità che ci sono per sbiancare i denti: optare per una soluzione casalinga o recarsi in uno studio dentistico.

Le differenze tra le due soluzioni non sono affatto irrilevanti.

Lo sbiancamento fatto in casa può dare dei risultati anche apprezzabili ma molto distanti da quello che possiamo ottenere dall’opera di un professionista, non solo per la capacità professionale, ma anche e soprattutto per i prodotti utilizzati, profondamente diversi nei due casi: i prodotti utilizzati dai dentisti, non sono utilizzabili in casa perché richiedono una tecnica che solo un professionista può garantire, pena il rischio di spiacevoli effetti collaterali.

Se, dunque, decidiamo di rivolgerci ad uno studio dentistico, saremo certi di avere un risultato immediato, senza alcun danno ai denti, se eseguito correttamente; solo sarà possibile una certa ipersensibilità per alcune ore dopo il trattamento.

DENTISTA IN CROAZIA
SBIANCAMENTO DENTI ECONOMICO

Va immediatamente detto che ognuno di noi ha le sue caratteristiche, così il colore dei denti varia da un soggetto ad un altro, c’è chi ha un colore naturale, già da sempre, più verso il grigio o verso il giallognolo, o chi ha macchie derivanti dall’uso di certi antibiotici da bambino o, ancora, chi desidera semplicemente avere un sorriso ancora più bianco di quello che già ha.

Il risultato ottenibile dipende, quindi, anche da queste caratteristiche individuali e il professionista saprà indicarci il risultato attendibile ancora prima di cominciare il trattamento.

La seduta inizia con una pulizia approfondita dei denti con la quale già si eliminano la maggior parte delle macchie derivanti da bevande o cibi. Si passa, poi, ad applicare su gengive e labbra un prodotto specifico che serve a proteggerle dal prodotto sbiancante che viene quindi applicato sui denti. Si tratta di un prodotto in gel ma ne esistono di diversi tipi; alcuni gel hanno bisogno di essere attivati tramite speciali lampade a luce fredda.

Il trattamento nel suo complesso, dura circa mezz’ora.

Usciti dallo studio, bisogna seguire alcune regole: astenersi dal fumo e dal consumo di vino rosso , dal caffè e dal tè per alcuni giorni, meglio una settimana.

Degli effetti collaterali già si è detto, consistono più che altro in una ipersensibilità al freddo e al caldo per alcune ore, tutt’al più una giornata ma sono più pronunciati nei giovani, per via del maggiore calibro dei tubuli dentali, tanto che in taluni casi occorre assumere antidolorifici. Per questo motivo, lo sbiancamento è sconsigliato ai giovani al di sotto dei 16 anni.

Ovviamente è fondamentale mantenere una corretta igiene orale. Successivamente al trattamento, è necessario un mantenimento al domicilio, con il ricorso al trattamento sbiancante a casa ogni 30-60 giorni, secondo le indicazioni del dentista.

Non è possibile ripetere lo sbiancamento nello studio dentistico prima che siano trascorsi almeno 6 mesi.

Quanto costa lo sbiancamento dentale dal dentista?

Potremo così sfoggiare uno smagliante sorriso bianco candido e luminoso, sempre che non ci venga smorzato quando penseremo che il portafoglio è alleggerito di una cifra variabile da 350 a 500 Euro, secondo il lavoro che il dentista ha dovuto affrontare.

Come sempre e in ogni campo, esistono variabilità dipendenti anche dal professionista a cui ci rivolgiamo e dalla città in cui ci troviamo.

E’ consigliabile farsi fare più di un preventivo prima di decidere a chi rivolgerci, anche per non rischiare di trovarci, poi, con sgradevoli sorprese al momento di pagare la prestazione.

“Turismo sanitario”. In questo caso parliamo di “turismo dentale”.

Esiste anche un turismo sanitario, per cui approfittando di uno dei viaggi organizzati a questo scopo, è possibile ottenere gli stessi risultati risparmiando anche cifre importanti.

Strisce bianche per i denti, le migliori del mercato
Compra ora, compila il modulo qui sotto