Denti bianchi in modo naturale? Col bicarbonato (ma con moderazione)

Home/Sbiancamento dentale/Denti bianchi in modo naturale? Col bicarbonato (ma con moderazione)
Denti bianchi in modo naturale? Col bicarbonato (ma con moderazione) 2017-06-22T17:42:36+00:00
Strisce bianche per i denti, le migliori del mercato
Mancano solo minuti
per non perdere l'offerta di Advanced Teeth Denti Bianchi »

Se gli occhi sono lo specchio dell’anima, i denti ne sono come minimo il riflesso. Avere denti bianchi è difficile, ma è possibile anche con rimedi naturali – anche perché lo sbiancamento dentale che si fa dal dentista va bene, ma non più di una o due volte l’anno.

Il fai da te offre parecchi modi per avere denti bianchi in maniera naturale: uno di questi è l’utilizzo del bicarbonato, tramite gli sciacqui. Il bicarbonato è utilizzato in molti campi e per molte cose, ma per quanto riguarda i denti bianchi si rivela particolarmente efficace. Anche se non in maniera definitiva.

Inoltre, il bicarbonato per avere denti bianchi naturali può anche avere delle controindicazioni: ecco perché gli esperti ne consigliano l’utilizzo al massimo per un paio di volte al mese, tramite come detto gli sciacqui.

Bicarbonato per denti bianchi naturali: funziona?

Il bicarbonato è un agente sbiancante e come tale, per essere efficace, deve penetrare nella superficie dei denti: così facendo è in grado di concedere nuovamente al dente un colore più chiaro, ma allo stesso tempo ne indebolisce la struttura. Un uso troppo frequente del bicarbonato può addirittura arrivare a rovinare lo smalto dei denti.

Sbiancare i denti col bicarbonato si può, dunque, ma senza esagerare. I risciacqui con acqua e bicarbonato andrebbero fatti una volta ogni due settimane, cioè un paio di volte al mese al massimo. Un uso più intenso di questo agente sbiancante, infatti, può avere effetti addirittura deleteri, rendendone quindi vano l’uso.

Denti bianchi naturali: altri metodi

Quello del bicarbonato non è l’unico metodo per sbiancare i denti in maniera naturale. La saggezza popolare ha tramandato diversi altri metodi, come ad esempio strofinare sui denti la parte interna della buccia delle banane, ma anche le fragole.

L’effetto dello sbiancamento sarebbe da imputare ai minerali contenuti in questi due frutti. Minerali che sono molto importanti anche per la salute dei denti stessi e che per questo andrebbero consumati con i pasti: questo è tra l’altro uno dei motivi per i quali i medici consigliano di assumere almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, in particolare – parlando di denti – quelli ricchi di calcio e vitamina C.

A proposito del consumo di verdura, sedano e carote, se mangiati crudi, sono ottimi alleati alla salute dei nostri denti. Questo perché contengono alte quantità di acqua, la quale stimola la produzione della saliva, fondamentale per detergere e pulire la bocca. Bere tanta acqua fa bene ed è importante anche per la salute dei denti, infatti, perché permette di contrastare l’accumulo di batteri.

DENTI PIU’ PULITI E BIANCHI
CON LO SPAZZOLINO MISWAK

Gengive e tessuti: come proteggerli

Sbiancare i denti con metodi naturali è importante, così come è importante mantenere una dentatura sana e forte, ma non vanno sottovalutati anche gengive e tessuti. Anche per loro esistono rimedi naturali molto utili, soprattutto in caso di mal di denti o infiammazioni: prodotti come echinacea, papaya e arnica sono amici della salute di gengive e tessuti.

Il resto è solo questione di… genetica. Sì, perché secondo i medici è fondamentale nascere con una buona struttura dentale: chi nasce con problemi dentali è destinato infatti ad avere denti e gengive più deboli e quindi più soggetti a problemi.

Strisce bianche per i denti, le migliori del mercato
Compra ora, compila il modulo qui sotto