I migliori cibi che non fanno male ai denti

Home/I migliori cibi che non fanno male ai denti
I migliori cibi che non fanno male ai denti 2017-03-21T07:49:40+00:00

È molto importante preservare la salute dentale, perché è uno degli apparati che usiamo più comunemente durante la nostra vita. Sicuramente esistono dei cibi che sono più indicati di altri e che non fanno male ai denti. Questi cibi sono consigliati perché diminuiscono il rischio di eventuali carie, alcuni addirittura ne contrastano proprio la formazione.

I migliori cibi che non fanno male ai denti

Tra i cibi che non fanno male ai denti troviamo quelli che richiedono una masticazione più forte perché risulta come una sorta di massaggio per denti e gengive, anche i cibi che contengono minerali sono indicati perché preservano lo smalto dentale. Chiaramente a questa categoria appartengono anche tutti i cibi che non risultano appiccicosi e che non contengono un’alta quantità di acidità.

Entrando nel dettaglio qui di seguito una lista pratica di cibi che non fanno male ai denti:

  • Frutta;
  • Frutta secca;
  • Verdure;
  • Acqua;
  • The;
  • Latte e latticini;
  • Cipolla;

Discorso a parte va fatto per le cosiddette “gomme da masticare”: alcune tipologie sono indicate per il mantenimento dello smalto dentale e per l’effetto rinfrescante, in alcuni casi possono essere utili per combattere la placca fungendo da antibatterico.

Questi cibi aiutano a tenere puliti i denti e a massaggiare le gengive durante la masticazione, è chiaro però che oltre a questo è determinante avere una buona igiene orale lavandosi i denti dopo i pasti, anche per tenere lontane tutte quelle patologie che interessano le gengive ed i denti.

È importante consumare frutta e verdura perché sono cibi a basso contenuto acido e quindi possono essere considerati come dei disinfettanti dentali stimolando la produzione dentale e sviluppando un azione pulente. L’alto contenuto di fibre invece ha più o meno lo stesso effetto di uno spazzolino da denti. La mela per eccellenza è il cibo che garantisce la pulizia dentale. Con la sua masticazione è possibile prevenire la formazione della placca dentale a favore dell’igiene orale.

Per aiutare le gengive è importante anche consumare cibi ricchi di proteine, come le uova (non solo da sole, ma anche in frittate o omelette va bene), i legumi in generale e la carne.

Inoltre per una buona igiene orale è importante evitare il consumo di zucchero, che funge come alimento per i batteri all’interno della bocca, quindi è fondamentale scegliere cibi senza zucchero, facendo attenzione però a cosa viene utilizzato proprio per sostituire lo zucchero, infatti alcune sostanze, come l’aspartame, sono poco consigliate.

La prevenzione dentale è molto importante, perché permette di evitare la formazione della placca e delle carie che possono, in alcuni casi, essere davvero fastidiose, dolorose ed essere la causa di alcune patologie al livello orale.

In conclusione, quindi, fare uso di cibi che non fanno male ai denti può risultare davvero una scelta saggia, soprattutto nel lungo termine, scelta che però deve essere associata ad un’igiene orale regolare, all’utilizzo del collutorio, del filo interdentale e a visite regolari dal dentista (leggi anche quanto costa una visita dal dentista) per un controllo generale. Una dieta sana ed equilibrata, oltre che alla salute dentale, giova anche a tutto l’organismo.