Costo del dentista: quanto costa una visita?

Home/Costo del dentista: quanto costa una visita?
Costo del dentista: quanto costa una visita? 2016-12-03T18:16:35+00:00

Per parlare di dentisti, non si può prescindere da una riflessione su quello che è il valore di un benessere orale, non solo per quanto riguarda la sensazione piacevole di sentirsi la bocca “a posto” ma anche per tutto quello che è collegato alla corretta igiene orale, quale la corretta masticazione che significa ottimale assorbimento dei nutrienti,migliore lavoro per lo stomaco, evitando irritazioni, gastriti, ulcere, ma anche l’intestino se ne avvantaggia.

A livello sistemico, poi, non ci si può nemmeno immaginare le conseguenze di una scorretta igiene della bocca: proliferazioni batteriche che potrebbero trasferirsi dalla bocca al sangue, portando infezioni in distretti del nostro corpo anche molto distanti dal cavo orale, i reni, e molti altri importanti organi potrebbero subirne la nocività, ma anche nella stessa bocca una infiammazione prolungata di una radice, ad esempio, può potenzialmente portare alla formazione di un granuloma, un problema da non scherzarci su.

Con questa premessa, è ancora più preoccupante il dato statistico che emerge da indagini svolte: dal 2011, quando il 38,6% degli italiani si rivolgeva almeno una volta all’anno al dentista per un controllo, oggi la maggior parte di loro, a causa della crisi economica, non ci va più. La rivista Altroconsumo, dell’associazione dei consumatori omonima, ha fatto una indagine sui costi dei dentisti, prendendo dati statistici in sei città italiane: Milano, Roma, Torino, Napoli, Bologna, Bari.

Sono stati presi in esame non solo studi privati di dentisti ma anche cliniche e centri odontoiatrici in franchising; oltre alla visita dentistica, sono stati presi in considerazione anche altre sei prestazioni: pulizia dei denti, otturazione, devitalizzazione, corona, ponte, impianto.

DENTISTA ECONOMICO IN CROAZIA

Spese odontoiatriche detraibili 2017: quanto si può detrarre?

Date le differenze di costi, talvolta anche piuttosto sensibile, tra i vari professionisti, in ogni caso è consigliabile farsi fare più preventivi. Emerge, poi, la sentita esigenza, giusta, da parte dei pazienti di un aumento della detraibilità delle spese odontoiatriche, dall’attuale 19% ad un auspicato 50%. Un dato positivo che è emerso è che il 61,4% degli interpellati, non fa pagare la prima visita, mentre tra chi si fa pagare, la media di costo è pari a 71 Euro.

Molti dentisti non approvano la prima visita gratuita, dal punto di vista dell’etica professionale prima che dal punto di vista economico: molti, infatti, eccepiscono che poiché la visita è in ogni caso un atto medico che richiede un tempo di lavoro, non è corretto che un professionista lavori senza essere giustamente retribuito.

Certo è che facendo la visita gratuita, è più facile che il paziente si senta in dovere di tornare dallo stesso medico, ed è per questo che un mancato guadagno immediato si traduce in un maggior introito in prospettiva.

Gli altri interventi presi in analisi hanno evidenziato dei costi che, almeno in modo approssimativo e indicativo, certamente variabili da città a città, possono essere presi come riferimento da chi si appresta a recarsi da un dentista,per capire qual è l’entità di costo chepuò ragionevolmente sentirsi chiedere.

Costo prestazioni odontoiatriche: qual’è il miglior prezzo ottenibile?

Il miglior costo ottenibile è quello praticato da alcuni centri che offrono una specie di “abbonamento”, una card che si acquista al costo di 50 Euro e che consente, nell’arco dell’anno, di accedere a costi ridotti, così la prima visita è gratuita, le successive costano 49,5 Euro; l’otturazione ha un costo di 83, compresa l’anestesia; la devitalizzazione costa 210 Euro, compresa l’otturazione dei canali freddo/caldo, anestesia, medicazioni e tre radiografie endorali. La corona dentale costa da 367 a 690 Euro, mentre l’impianto di titanio788.

Chi necessita di un ponte a tre elementi, dovrà soffrire 2000 Euro. Come si vede, i costi possono essere anche molto sensibili, a seconda del tipo di prestazione di cui si necessita.

Chi necessita solo di una visita di controllo, può risparmiare approfittando delle visite gratuite in occasione del mese della prevenzione dentale, tutti gli anni in ottobre.

SCEGLI UN DENTISTA ECONOMICO IN CROAZIA