I Migliori Cibi per avere Denti Sani

Home/I Migliori Cibi per avere Denti Sani
I Migliori Cibi per avere Denti Sani 2017-04-18T09:31:10+00:00

Per prevenire la carie e mantenere una buona salute orale, la dieta è un fattore importante. I cambiamenti in bocca cominciano dal momento in cui si mangiano certi cibi, con i batteri che convertono in acidi gli zuccheri ed i carboidrati dagli alimenti mangiati, gli acidi iniziano ad attaccare lo smalto dei denti e avviare un processo di decadimento.

Quanto più spesso si mangia, tanto più spesso si espongono i denti a questo ciclo di decadimento. Con questo non vogliamo dire che non bisogna mangiare, anche perché consumare cibi 5 volte al giorno è uno dei “segreti” del dimagrimento e del rimanere in forma (fonte), desideriamo solo puntare l’attenzione all’importanza della scelta dei cibi giusti.

I migliori alimenti e bevande per dei denti sani

Le migliori scelte alimentari per la salute della bocca comprendono formaggi, pollo o altre carni, frutta secca e latte. Questi alimenti sono pensati per proteggere lo smalto dei denti, fornendo il calcio e il fosforo necessari per rimineralizzare i denti (un processo naturale con cui i minerali sono ridepositati sullo smalto dei denti dopo essere stati rimossi dagli acidi). Considerando che il latte fa bene, per coloro che sono intolleranti al lattosio e non possono ingerire latticini, le verdure a foglia verde come broccoli e spinaci sono eccellenti in quanto ricchi di calcio.

Altre scelte alimentari giuste includono la frutta, ad esempio mele e pere, e la verdura. Questi alimenti hanno un elevato contenuto di acqua, che diluisce gli effetti degli zuccheri che contengono, e stimolano il flusso di saliva (che aiuta a proteggere contro la carie lavando via le particelle di cibo). Alimenti acidi, come agrumi, pomodori e limoni, devono essere consumati come parte di un pasto più grande per ridurre al minimo la loro acidità (fonte).

Le scelte alimentari peggiori includono caramelle, biscotti, torte, crostate, pane, muffin, patatine, salatini, patatine fritte, banane, uva passa e altra frutta secca. Questi alimenti contengono grandi quantità di zuccheri e si possono attaccare ai denti, fornendo una fonte di combustibile per i batteri.

Le migliori scelte in termini di bevande sono invece l’acqua, il latte e il tè senza zucchero. Bisogna limitare il consumo di bevande contenenti zucchero, tra cui le bevande analcoliche, e il caffè o il tè con zucchero aggiunto. Inoltre, è fondamentale evitare di sorseggiare per tutta la giornata bevande contenenti zucchero, come la cola (fonte).

Sostituti dello zucchero e prodotti senza zucchero

In ogni supermercato sono disponibili sostituti dello zucchero che hanno l’aspetto e il sapore del saccarosio; tuttavia, essi non sono digeriti nello stesso modo dello zucchero e non forniscono cibo ai batteri in bocca. Nella lista possiamo trovare eritritolo, isomalto, sorbitolo e mannitolo.

Gli alimenti senza zucchero sono quelli a cui nessuno zucchero è stato aggiunto in fase di lavorazione. Tuttavia, questo non significa che gli alimenti non ne contengono, prendiamo ad esempio il miele, la melassa, lo zucchero di canna evaporato, il fruttosio o il malto d’orzo.

Per determinare se un alimento è senza zucchero, bisogna esaminare l’etichetta degli ingredienti. Tutte le parole che terminano in ‘osio’, come saccarosio e fruttosio, generalmente indicano la presenza di un dolcificante naturale.

Gomma da masticare per i denti

I chewing gum senza zucchero sono in realtà benefici per i denti, dato che masticare aiuta a rimuovere il cibo che si blocca tra i denti e aumenta il flusso di saliva che neutralizza gli acidi della bocca. Alcune gomme contengono ingredienti che possono ridurre le carie, oppure guarire quelle zone sui denti in cui le carie sono all’inizio. La gomma da masticare può essere un problema, tuttavia, se si soffre di dolore mandibola o di altri problemi alla mascella.

Suggerimenti base per la cura dei denti e delle gengive

  • spazzolare i denti regolarmente, almeno due volte al giorno e preferibilmente 30-60 minuti dopo ogni pasto e spuntino;
  • utilizzare un dentifricio contenente fluoruro (come scegliere il miglior dentifricio);
  • usare il filo interdentale almeno una volta al giorno;
  • utilizzare il collutorio tutti i giorni;
  • fare delle visite regolari dal dentista per un check-up e la pulizia dei denti, in genere due volte all’anno
  • mangiare cibi con pochi zuccheri e amidi tra i pasti, se si vuole fare uno spuntino bisognerebbe scegliere cibi nutrienti, come il formaggio, verdure crude, yogurt o un frutto.